Ortopedia


Siamo spiacenti che Lei abbia dovuto ricorrere alle cure di un ospedale ma siamo lieti di essere noi ad aiutarla.

La u.o di ortopedia dispone di 14 posti letto di cui 4 in regime di D.Surgery. La U.O. di ortopedia svolge attività chirurgica di elezione incluse le fratture stabilizzate provenienti dagli ospedali territoriali

La U.O. di ortopedia è formata da:

Responsabile U.F.: Dott.ssa Vultaggio Francesca M.R.
Dott. Lombardo Giuseppe
Dott. Miceli Vincenzo
Dott. Pozzolini Marco
Dott.ssa Romina Lombardo
Dott.Mmarco Chillemi
Dott. Marco Nobis

Elenco delle principali prestazioni

Chirurgia della spalla
Vengonio trattate in artroscopia le lesioni della cuffia dei rotatori, instabilità, lussazioni recidivanti, tendiniti, calcificazioni e bordsiti e lassità articolatri. Le patologie croniche secondarie esito di fratture o le rotture irreparabili della cuffia dei rotatori richiedono l’utilizzo della protesi inversa (chiamata così perché viene posizionata invertendo la forma delle superfici articolari)

Chirurgia del gomito
In artroscopia si esegue la rimozione dei corpi mobili, il release di rigidità artrosiche o post traumatiche (osteocondrite dissecante dei giovani sportivi) si effettua la sostituzione protesica del gomito nei pazienti giovani con gravi limitazionui dell’articolarità conseguente a fratture o grave artrosi.

Chirurgia del polso
viene eseguita artroscopia per: dolore al polso cronico (per infiammazione, danno cartilagineo o altre patologie), in microchirurgia si eseguono l’ asportazione delle cisti gangliari e le lesioni della fibrocartilagine articolare. Le fratture del polso vengono invece riparate a cielo aperto con placche viti e fili di Kirshner.

Chirurgia della mano
dupuytren
dito a scatto
rizoartrosi
sindrome del canale del carpo
riparazione delle fratture

Chirurgia dell’anca
Artroprotesi di anca a seguito di:

  • coxartrosi (patologia degenerativa cronica della cartilagine articolare)
  • artrite reumatoide (malattia infiammatoria cronica anchilosante progressiva a patogenesi immunitaria ed ad eziologia sconosciuta che interessa la membrana sinoviale)
  • artrosi post traumatica (dopo la frattura o lussazione dell’anca)
  • necrosi avascolare (limitazione dell‘ afilusso di sangue alla testa del femore che finisce per andare in necrosi e per deformarsi parzialmente o totalmente)

Chirurgia del ginocchio
si esegue artroscopia per riparazione di:

  • lesioni meniscali
  • lesioni legamentose (LCA ed LCP)
  • rimozione di corpi mobili
  • lesioni cartilaginee
  • malallineamento ed instabilità della rotula
  • infiammazione della membrana sinoviale (artrite reumatoide/ gotta)
  • fasi iniziali dell‘ osteo artrosi

Si esegue protesi per gravi lesioni dell‘ articolazione del ginocchio, in questo caso la protesi può essere a seconda della necessità:

monocompartimentale (in soggetti giovani con artrosi di un solo compartimento e legamenti sani);
Vantaggi: incisione chirurgica più piccola, minore perdita ematica, minore dolore, recupero più rapido.
Svantaggi: se l’artrosi progredisce, ulteriore intervento per protesi totale totale per patologie quali artrosi primaria (patologia degenerativa cronica della cartilagine articolare), artrosi secondaria (post traumatica), artrite reumatoide malattia infìammatotria cronica anchilosante progressiva a patogenesi immunitaria che interessa la membrana sinoviale), necrosi avascolare (limitazione dell‘ afflusso di sangue alla testa del femore che finisce per andare in necrosi e deforrnarsi parzialmente o totalmente.

Chirurgia della caviglia
Nei pazienti giovani le petologie della caviglia vengono risolte in artroscopia
nei pazienti meno giovani o con patologie più serie si può arrivare fino alla sostituzione protesica

Chirurgia del piede
A. valgo: si corregge anche con la tecnica micro invasiva percutanea che prevede l’ utilizzo di fresine senza utilizzare mezzi meccanici di stabilizzazione esterni ed interni.
Le correzioni verranno mantenute da particolari fasciature:
a. rigido
metatarsalgia
dito a martello
dito in griffe
neuroma di morton
fascite plantare
morbo di Heghelund
piede piatto.

L’adeguato trattamento del dolore post operatorio è un elemento fondamentale dell’attività del reparto.